Latte di capra

LATTE DI CAPRA: PROPRIETÀ E BENEFICI DI UNA BEVANDA ECCEZIONALE

È vero che il latte di capra contiene meno lattosio di quello vaccino e che è più digeribile?
Quali sono i suoi valori nutrizionali?
Ecco le risposte a queste e tante domande

PROPRIETÀ E VALORI
NUTRIZIONALI

Il latte di capra ha sempre ricoperto un ruolo importante nell’alimentazione dell’uomo durante la storia, ma ha iniziato a perdere popolarità durante il secolo scorso, in favore di altri tipi di latte e in particolare di quello vaccino.
Molte persone, però, lo stanno riscoprendo per via del gusto deciso e delle eccezionali proprietà nutrizionali.
È un alimento simile al latte vaccino per quanto riguarda la quantità di carboidrati e altri nutrienti essenziali come vitamina b2 (detta anche riboflavina), potassio, magnesio e altri sali minerali; presenta, però, un basso contenuto di vitamina b12 e acido folico.
Rispetto al latte vaccino, contiene una percentuale maggiore di grassi a catena media e a catena corta che sono più facilmente assorbibili a livello intestinale. I globuli di grasso inoltre sono più piccoli rispetto a quelli del latte vaccino.

Questi due aspetti sono oggetto di studio al fine di comprendere se realmente incidano sulla maggiore digeribilità del latte di capra.
È stata osservata inoltre una variabilità maggiore nella composizione delle caseine del latte di capra rispetto a quelle del latte vaccino. Tale variabilità dipende dalla razza e dal tipo di alimentazione ma al momento non esistono ancora evidenze che tali differenze siano correlate ad una maggiore tolleranza del latte di capra.

Nel latte di capra prevale la caseina A2, molto più digeribile e assimilabile dall’uomo rispetto alla caseina A1 presente nel latte vaccino e spesso causa di fastidi e irritazioni intestinali.
Infine, il latte di capra ha un elevato contenuto  di calcio, fosforo e taurina, un amminoacido non essenziale dotato di proprietà antiossidanti. Essendo meno ricco di sodio, è indicato anche per chi segue una dieta iposodica. Il sapore di questo latte è intenso e deciso, con un profumo inconfondibile e rustico.

PERCHÉ IL LATTE DI CAPRA È ANTINFIAMMATORIO?

Il latte di capra, quindi, contiene numerose sostanze nutritive fondamentali per il benessere del nostro organismo e del sistema nervoso.
In particolare, è salutare per stomaco e intestino, e abbiamo visto che questo è in parte dovuto alla struttura dei grassi, che ne rendono più semplice la digestione.
Inoltre, il contenuto enzimatico presente nel latte caprino ha proprietà antinfiammatorie e lenitive. Il suo consumo è quindi particolarmente indicato per infiammazioni intestinali e per ridurre il gonfiore addominale.
Grazie al suo alto contenuto di oligosaccaridi prebiotici, il latte di capra aiuta a mantenere in salute la flora batterica dell’intestino, ripristinandone la regolarità.

TUTTI I BENEFICI

Ora sai che il latte di capra è un alimento con valori nutrizionali eccezionali; ma è utile introdurlo nella nostra dieta e può far bene alla nostra salute?
La risposta è  e qui ti sveliamo tutti i vantaggi.

Non alza il colesterolo
In confronto al latte vaccino, il latte di capra contiene una maggiore percentuale di acidi grassi a catena medio corta che, stando ad alcuni studi scientifici, sono in grado di inibire l’accumulo di colesterolo, prevenendo malattie cardiovascolari e problematiche alle arterie e ai vasi sanguigni.

Rinforza il sistema immunitario


Grazie all’elevato apporto di selenio e di calcio, il latte di capra è utilissimo per supportare il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario e difenderlo da infezioni e influenze stagionali. Il calcio, inoltre, rinforza le ossa e i denti.

Aiuta il metabolismo
Il latte di capra è un valido alleato per migliorare l’assorbimento di ferro e rame nel tratto digestivo ed è indicato per chi soffre di anemia e altre carenze nutrizionali evitando quindi di ricorrere a integratori.

NON SOLO LATTE: FORMAGGI E ALTRI DERIVATI

Oltre a essere buonissimo bevuto da solo, fresco o a lunga conservazione, il latte di capra è usato per tanti prodotti derivati. I più conosciuti sono i formaggi stagionati.
Il grosso vantaggio dei formaggi stagionati di capra riguarda la quantità di lattosio. La stagionatura infatti riduce progressivamente la quantità di lattosio, fino ad arrivare a rendere il prodotto adatto anche a chi è intollerante a questo zucchero.


Buone notizie quindi per gli amanti dei formaggi, che potranno optare per deliziosi formaggi di capra anche se soffrono di intolleranza al lattosio.
Tra i formaggi di capra più famosi ci sono il Gran Pascolo e il Fior di Capra, eccellenze della tradizione sarda, oltre alla celebre cacioricotta del Cilento e a numerosissimi prodotti caseari di Lombardia e Piemonte, dalla consistenza più molle.


Ma se i formaggi stagionati sono più conosciuti, ci sono numerosi altri latticini di capra. Yogurt, ricotta, creme spalmabili e formaggi freschi come lo stracchino sono alimenti ricchi di proprietà salutari e nutrizionali e dal gusto deciso e intenso.

Ti potrebbe interessare anche...