I LIMONI

I limoni , molto apprezzati per i loro frutti giallo acceso, sono arbusti molto decorativi. questi agrumi , infatti, hanno anche il vantaggio di essere persistenti, mantenendo le foglie tutto l’anno.

di Antonio Bruni

Purtroppo il limone non è molto resistente : lungo le coste mediterranee si può facilmente piantare in pieno terreno, ma nei climi più freschi sarà preferibile piantarlo in vaso.  
In questo modo puoi proteggerlo facilmente dal freddo in inverno. Posizionato su una terrazza il resto dell’anno, l’albero di limone porterà una piacevole atmosfera mediterranea!

Ecco i consigli di ItalyVox per coltivare con successo un albero di limoni in vaso : quali varietà sono più adatte, come piantarle e mantenerle. 
Scoprirai anche come mantenere sani gli alberi di limoni e godere di frutti generosi!

QUALE VARIETÀ DI LIMONE SCEGLIERE PER UNA COLTURA IN VASO?

Citrus limon

L’albero di limone si adatta molto bene ad una coltura in vaso o vassoio. Per quanto riguarda specie e varietà, consigliamo in particolare il classico Citrus limon , o Limone delle 4 stagioni .

Cerza

Cresce abbastanza rapidamente ed è in grado di portare frutti e fiori durante tutto l’anno. 
Ha dato vita a diversi ibridi che possono essere coltivati ​​in vaso, come ‘Cerza’ o ‘Lemox’ , i cui bellissimi frutti ovali, molto acidi, hanno il vantaggio di essere senza semi.

Puoi anche orientarti verso il limone Meyer ( Citrus x meyeri ), che dà frutti leggermente più dolci e meno acidi. 
Un po’ più lontano dal limone, il Calamondin ( Citrus madurensis ) è un ibrido tra il kumquat e il mandarino, che dà frutti che ricordano piccoli mandarini! 
Ha la particolarità di potersi adattare anche ad una cultura indoor! In effetti, sostiene abbastanza bene l’atmosfera e la temperatura dei nostri appartamenti e case. 
Infine, il caviale di limone ( Microcitrus australasica) merita attenzione per i suoi piccoli frutti originali, molto sorprendenti per la loro polpa composta da palline ripiene di succo, dal sapore piccante. Tollera molto bene anche la coltura in vaso.

Il limone delle 4 stagioni (Citrus limon), il limone di Meyer (Citrus x meyeri) e il calamondin (Citrus mitis)

QUANDO E COME PIANTARE UN ALBERO DI LIMONE IN UN VASO?

Il periodo migliore per piantare l’albero di limone in vaso è l’inizio della primavera , tra marzo e maggio.

Scegli un vaso un po’ più grande di quello originale, per dare spazio al limone per sviluppare il suo apparato radicale.

Per quanto riguarda il materiale, consigliamo un vaso di terracotta o un contenitore di legno. 
Il vaso in terracotta porosa ha il vantaggio di far passare aria e umidità, ma si asciuga più velocemente. In genere è abbastanza decorativo. 
La cassetta in legno è una soluzione estetica, che ha il vantaggio di essere solida e di isolare abbastanza bene dal freddo. 
Infine, i vasi di plastica sono una soluzione semplice, sono leggeri da maneggiare ed economici, ma sono piuttosto impermeabili e meno ariosi rispetto ai vasi di terracotta, che possono portare al soffocamento delle radici. 
Se utilizzate un vaso di plastica, le innaffiature dovrebbero quindi essere un po’ meno frequenti, e sarà importante utilizzare un sottofondo drenante.

In ogni caso, ti invitiamo a scegliere un vaso decorativo, per mettere in risalto il tuo albero di limoni! La cosa più importante nella scelta del vaso è che abbia un foro sul fondo, per consentire all’acqua di irrigazione di defluire.

Ecco i diversi passaggi per piantare con successo il tuo albero di limoni in vaso:

Prendete un vaso capiente , forato sul fondo, e adagiatevi uno strato di palline di argilla o ghiaia, di qualche centimetro.

Installa il substrato nel vaso. L’importante è scegliere un sottofondo ben drenante. Utilizzare compost da orticoltura possibilmente miscelato con terriccio del giardino (purché non calcareo), e additivato con sabbia grossolana (per il drenaggio) e compost ben decomposto. Sul mercato puoi anche trovare terriccio speciale per agrumi.

Prendi il tuo albero di limone dal suo vaso originale, raschia delicatamente la zolla e mettilo nel vaso , evitando di seppellire il colletto.

Riposizionare il substrato intorno e tamponare delicatamente.

Innaffia generosamente.

Metti un piattino sotto il vaso, in modo da trattenere l’acqua in eccesso dovuta all’irrigazione, quindi posizionalo  all’esterno, ad esempio sul tuo terrazzo, in un luogo soleggiato e, se possibile, al riparo dal vento.

COME MANTENERE UN ALBERO DI LIMONI IN VASO?

Irrigazione:

Ricordarsi di annaffiare regolarmente dalla primavera all’autunno , ma limitare le annaffiature in inverno. 
Innaffiare preferibilmente con acqua piovana piuttosto che con acqua di rete, che può risultare troppo calcarea.

Installa un sottovaso per raccogliere l’acqua in eccesso durante l’irrigazione. È  meglio alzare leggermente il vaso , posizionando sotto della ghiaia o un piattino capovolto, per evitare che il suo fondo sia costantemente immerso nell’acqua. 
In caso contrario, ricordarsi di svuotare l’acqua dal sottovaso dopo ogni irrigazione.

Quale fertilizzante per il mio albero di limone?

Ti consigliamo di nutrire il tuo albero di limone con fertilizzante. Dalla primavera all’autunno, ad esempio, aggiungi del fertilizzante liquido una volta al mese.

Proteggi il tuo albero di limoni dal freddo

Il limone è un arbusto poco resistente, motivo per cui ha bisogno di essere svernato in inverno (a meno che tu non viva in una regione con un clima mite!).

Per fare questo, verso ottobre, quando le temperature si abbassano, devi spostare il vaso in un luogo che garantisca che sia protetto dal gelo, godendo di molta luce 
Non posizionarlo all’interno della tua casa o appartamento, poiché l’aria potrebbe essere troppo calda e secca per questo . 
Preferisci una veranda o una serra fredda, che mantenga semplicemente una temperatura superiore a 0°C (la temperatura ideale dovrebbe essere compresa tra 5 e 10°C). 
Durante l’inverno, ridurre l’irrigazione e interrompere l’aggiunta di fertilizzante, poiché l’arbusto è inattivo.

Alla fine dell’inverno, portare all’esterno l’albero di limone, acclimatandolo gradualmente. Posizionalo prima in parziale ombra prima di installarlo al sole, per evitare di bruciarne il fogliame.

È importante svernare il limone, portandolo per l’inverno sotto un riparo leggero e al riparo dal gelo, per poi portarlo fuori in primavera, quando le temperature sono più miti.

Quando e come rinvasare il mio albero di limoni?

Rinvasa il tuo albero di limoni ogni due o tre anni. Puoi farlo a fine inverno o all’inizio della primavera, alla fine dello svernamento, quando lo porti di nuovo fuori. 
Ogni volta scegli un vaso leggermente più grande del precedente. Questo rinnova il substrato e dà più spazio alle radici del tuo albero di limone. 
Negli anni in cui non lo rinvasi, puoi rabboccare: raschiare delicatamente la superficie del substrato per rimuovere i primi centimetri, quindi aggiungere nuovo terriccio.

Allo stesso modo, alla fine del periodo di svernamento , tra febbraio e aprile, vi consigliamo di potare leggermente il vostro albero di limoni. 
Questo gli conferisce una bella forma, abbastanza compatta ed equilibrata. È preferibile effettuare anche altre piccole potature leggere durante l’anno. 

Ti potrebbe interessare anche...