I FIORI SUL PIATTO

I centrotavola floreali sulla tavola da pranzo sono una tradizione classica e senza tempo, ma a volte i fiori possono apparire anche sul piatto della cena.

di Antonella Pisatturo

I fiori commestibili sono usati in molti stili diversi di cucina e possono essere trovati nei menu di tutto il mondo.

Non tutti i fiori sono sicuri da mangiare, ma quelli che lo sono possono offrire un’esplosione unica di sapore e colore a molti piatti, comprese insalate, salse, bevande e antipasti. Alcuni di loro possono anche offrire benefici per la salute.

Ecco 11 fiori commestibili con potenziali benefici per la salute.

1. Ibisco

Le piante di ibisco producono fiori grandi e decorati che di solito crescono nei climi tropicali e subtropicali di tutto il mondo. Esistono centinaia di specie di ibisco, ma la varietà commestibile più popolare è conosciuta come roselle o Hibiscus sabdariffa.

I fiori di ibisco possono crescere fino a 15 cm di diametro e si trovano in un’ampia gamma di colori, tra cui rosso, bianco, giallo e varie sfumature di rosa.

Sebbene a volte coltivato per scopi strettamente ornamentali, l’ibisco è anche noto per le sue applicazioni culinarie e medicinali. Puoi mangiare il fiore direttamente dalla pianta, ma di solito è usato per tè, condimenti, marmellate o insalate.

Molte culture bevono il tè all’ibisco per le sue proprietà medicinali. Alcuni studi indicano che l’ibisco può aiutare a ridurre la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per capire meglio come l’ibisco può supportare la salute del cuore.

Il tè è rosso brillante e ha un sapore aspro, un po’ aspro. Può essere servito caldo ma è particolarmente rinfrescante con il ghiaccio in una calda giornata estiva.

SOMMARIO

I fiori di ibisco sono fiori grandi e colorati che crescono nei climi caldi. I fiori possono essere consumati crudi ma sono spesso usati per fare le tisane. Alcune ricerche suggeriscono che l’ibisco può avere un impatto positivo sul colesterolo e sulla pressione sanguigna.

2. Tarassaco

I denti di leone sono meglio conosciuti come erbacce da giardino ostinate. Tuttavia, capita di raddoppiare come un fiore commestibile altamente nutriente .

I denti di leone hanno piccoli fiori – circa 1-1,5 pollici (2-4 cm) di diametro – con molti piccoli petali giallo brillante. Forniscono vari composti vegetali noti per avere potenti proprietà antiossidanti.

È interessante notare che i fiori non sono l’unica parte del dente di leone che può essere mangiata. In effetti, ogni parte di questa cosiddetta erba può essere goduta, comprese le sue radici, steli e foglie.

Ci sono infinite opzioni per mangiare il dente di leone. I fiori possono essere consumati crudi, da soli o saltati in insalata. Possono essere impanati e fritti o usati per fare gelatine e vino.

Le radici sono spesso messe in infusione per fare il tè, mentre le verdure possono essere consumate crude come insalata o come guarnizione per sandwich. Possono anche essere cucinati in stufati, casseruole o qualsiasi altro piatto che richieda verdure sostanziose .

SOMMARIO

I denti di leone sono considerati erbacce ma raddoppiano come un fiore commestibile altamente nutriente. I fiori, commestibili crudi o cotti, possono essere usati per preparare vari cibi come gelatina e vino.

3. Lavanda

La lavanda è un’erba legnosa e floreale originariamente coltivata in alcune parti dell’Africa settentrionale e del Mediterraneo. I fiori viola sono molto piccoli ma abbondanti.

La lavanda è probabilmente meglio conosciuta per la sua caratteristica fragranza, acclamata per i suoi effetti calmanti.

La combinazione di colore e aroma rende la lavanda un’aggiunta particolarmente desiderabile a una varietà di alimenti, inclusi prodotti da forno, sciroppi infusi, liquori, tisane , strofinacci di spezie secche e miscele di erbe.

Il suo sapore si sposa bene con ingredienti sia dolci che salati, tra cui agrumi, frutti di bosco, rosmarino, salvia, timo e cioccolato .

Quando si cucina con la lavanda, è meglio iniziare con una piccola quantità e aumentare lentamente fino a raggiungere il sapore desiderato, poiché può diventare rapidamente prepotente.

SOMMARIO

La lavanda è un fiore viola ammirato per il suo aroma distinto. Può essere consumato fresco o essiccato e si abbina bene con una varietà di ingredienti, come agrumi, frutti di bosco ed erbe aromatiche

4. Caprifoglio

Honeysuckle (Temperate Flower)

Esistono quasi 200 specie di caprifoglio, ma le più comuni sono le varietà giapponesi e woodbine. I fiori profumati, tipicamente di colore giallo chiaro o bianco, trattengono il nettare che può essere mangiato direttamente dal fiore.

Il caprifoglio è stato vitale per le pratiche della medicina tradizionale cinese per secoli

I fiori e i loro estratti vengono ingeriti o applicati sulla pelle per trattare varie condizioni infiammatorie. Tuttavia, la sua efficacia come terapia medicinale per l’uomo rimane scientificamente non provata.

Nel mondo culinario, il caprifoglio è più spesso usato per fare il tè o uno sciroppo profumato e saporito.

Puoi usare lo sciroppo per addolcire tè freddo, limonata, yogurt e sorbetto o come sostituto dello zucchero nelle ricette di pane veloce.

Mentre il fiore di caprifoglio e il suo nettare sono perfettamente sicuri da mangiare, si noti che le bacche di alcune varietà possono essere tossiche se ingerite in grandi quantità .

SOMMARIO

Il caprifoglio è un fiore profumato noto per il suo aroma distinto, il sapore dolce e gli usi medicinali tradizionali. Può essere consumato direttamente dalla pianta o trasformato in uno sciroppo infuso che può completare molti piatti.

5. Nasturzio

Il nasturzio è uno dei preferiti culinari grazie ai suoi fiori dai colori vivaci e al sapore unico e saporito.

Sia le foglie che i fiori del nasturzio sono commestibili e possono essere gustati cotti o crudi. Presentano un profilo aromatico pepato e leggermente piccante, sebbene i fiori stessi siano più miti delle foglie.

I fiori a forma di imbuto sono tipicamente arancio brillante, rosso o giallo. Fanno una bella guarnizione per torte, pasticcini e insalate.

Le foglie sono rotonde e ricordano piccole ninfee. Sono abbastanza teneri da poter essere usati come insalata o frullati nel pesto.

Il nasturzio non è solo un ingrediente versatile e accattivante, ma anche nutriente, contenente una varietà di minerali e composti salutari con effetti antiossidanti e antinfiammatori.

SOMMARIO

Il nasturzio è un fiore dai colori vivaci noto per il suo sapore saporito e pepato. I suoi fiori e foglie sono nutrienti e possono essere preparati in vari modi.

6. Borragine

La borragine, o fiore stellato, è un’erba che produce fiori delicati a forma di stella. I fiori sono generalmente blu ma possono anche essere bianchi o rosa.

In erboristeria, la borragine è usata per curare disturbi minori, come mal di gola o tosse. Tuttavia, la ricerca umana a sostegno della sua efficacia come terapia medica è scarsa.

In cucina non mancano i modi per utilizzare la borragine, poiché sia ​​i fiori che le foglie sono commestibili. I fiori sono spesso descritti come aventi un sapore leggermente dolce che ricorda il cetriolo e il miele .

I fiori possono essere consumati freschi in insalata o come guarnizione per dessert e cocktail, oppure possono essere cotti e aggiunti a zuppe, salse o ripieni di pasta. La borragine può anche essere servita come contorno di verdure autonomo.

SOMMARIO.


La borragine è un’erba che produce piccoli fiori blu a forma di stella. Utilizzato sia nella medicina tradizionale che nelle pratiche culinarie, è una bella guarnizione per insalate o cocktail e può anche essere cucinato in zuppe e salse.

7. Portulaca

La portulaca è una succulenta che produce piccoli fiori gialli e foglie spesse e carnose, entrambe commestibili e possono essere mangiate cotte o crude.

Storicamente, la portulaca non era considerata più preziosa di un’erbaccia da giardino. Tuttavia, questa piccola pianta ha recentemente guadagnato popolarità grazie al suo ricco contenuto di nutrienti.

È pieno di vitamine, minerali e antiossidanti, ma la sua più grande pretesa di fama nutrizionale è il suo contenuto di grassi omega-3 . In effetti, la portulaca fornisce più omega-3 di quasi tutti gli altri vegetali del suo genere.

I fiori e le foglie di portulaca possono essere serviti crudi in molte insalate e panini. Possono anche essere saltati in padella o al vapore con altre verdure come contorno o aggiunti alle tue zuppe preferite. Potresti anche considerare di provare questa pianta pastellata e fritta.

SOMMARIO

La portulaca è una succulenta ricca di sostanze nutritive i cui fiori e foglie possono essere mangiati cotti o crudi. Fornisce una vasta gamma di vitamine e minerali, in particolare omega-3.

8. Rosa

Ci sono oltre 150 specie di rose disponibili in quasi tutte le dimensioni e colori immaginabili. La parte migliore è che sono tutti commestibili. Tuttavia, le rose non hanno tutte lo stesso sapore.

Una buona regola pratica per scegliere una rosa saporita è che se ha un odore gradevole, probabilmente avrà anche un buon sapore. Mangia solo i petali, però, perché le foglie e gli steli non fanno uno spuntino molto appetibile.

I petali di rose hanno un sapore molto aromatico, floreale e leggermente dolce.

Possono essere consumati crudi, mescolati in varie macedonie di frutta o verdi oppure essiccati e aggiunti a muesli o erbe miste.

I petali di rosa freschi possono anche essere confusi e aggiunti al liquido per creare bevande, marmellate e gelatine a base di rosa. I petali di rosa tritati aggiunti allo zucchero o al burro danno un tocco unico a ingredienti altrimenti ordinari.

Come molti altri fiori commestibili, le rose possono offrire benefici per la salute. Alcune ricerche suggeriscono che alcuni composti nelle rose possono svolgere un ruolo nel ridurre l’ansia e promuovere il rilassamento.

SOMMARIO

Tutte le varietà di rose sono commestibili, ma è probabile che quelle con la fragranza più dolce abbiano più sapore. I petali di rosa possono essere usati per insaporire i liquidi o aggiunti allo zucchero o al burro per potenziare le tue ricette preferite.

9. Fiore di zucca

Se hai mai coltivato la zucca estiva nel tuo giardino, probabilmente sei consapevole dei loro fiori delicati. Tuttavia, potresti non sapere che questi fiori sono commestibili quanto la zucca stessa.

Sebbene questi fiori si formino su tutti i tipi di zucca estiva, i più popolari provengono dalle zucchine. I fiori di zucca sono di colore giallo brillante con una forma a campana lunga e arrotondata.

Questi fiori possono essere consumati crudi come guarnizione o tritati e aggiunti alle insalate. Se ti senti indulgente, un’altra deliziosa opzione è farcire i fiori con formaggi alle erbe e friggerli o cuocerli fino a quando i delicati petali diventano croccanti.

Non devi sacrificare il tuo raccolto di zucca per divertirti a mangiare i fiori. Solo i fiori femminili possono trasformarsi in zucca, quindi continua a mangiare i fiori maschili per assicurarti un raccolto completo.

I fiori maschili hanno uno stelo lungo e sottile e in genere crescono attorno ai bordi esterni della pianta. I fiori femminili tendono a crescere più vicino al centro della pianta e hanno un piccolo frutto bulboso alla base del fiore dove incontra lo stelo.

SOMMARIO

I fiori che sbocciano sulla zucca estiva possono essere consumati crudi, ripieni o fritti. Se stai raccogliendo direttamente da un giardino, mantieni i fiori maschili in modo che le piante di zucca crescano ancora.

10. Viola del pensiero

Già abbastanza piacevoli da guardare, le viole del pensiero sono ugualmente piacevoli da mangiare.

Le viole del pensiero hanno piccoli fiori, che misurano circa 2–3 pollici (5–8 cm) di diametro. Esistono in molti colori, ma le tonalità di viola, blu e giallo sono le più comuni. Hanno cinque petali sovrapposti con un’area scura al centro che ricorda una macchia di inchiostro.

In genere, le viole del pensiero hanno un sapore delicato, fresco e leggermente floreale, anche se ci sono alcune variazioni di sapore a seconda del tipo.

Poiché le viole del pensiero possono avere così tante variazioni di colore, sono un’eccellente aggiunta decorativa ai dessert, come pasticcini, torte e biscotti. Per un tocco in più, puoi caramellare i petali prima di aggiungerli al tuo piatto.

Per una preparazione più semplice, le viole del pensiero possono essere tritate finemente e aggiunte a una semplice insalata verde per un tocco di colore e consistenza.

Oltre ad essere un’aggiunta unica a un pasto, le viole del pensiero sono anche una ricca fonte di diversi potenti composti vegetali noti per avere proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

SOMMARIO.


Sebbene comunemente usate a scopo ornamentale, le viole del pensiero sono un’aggiunta colorata e nutriente a una varietà di dessert e insalate.

11. Camomilla

La camomilla è un’erba floreale usata da secoli in cucina e nella medicina tradizionale.

In medicina, la camomilla viene spesso consumata per ridurre l’ansia e migliorare la qualità del sonno.

I fiori assomigliano molto alle margherite, anche se molto più piccole. Conferiscono un sapore leggermente dolce e terroso ai cibi con cui vengono cucinati.

La maggior parte delle ricette richiede il riscaldamento dei fiori in un liquido per estrarne gli aromi e i composti bioattivi. Le foglie e i fiori vengono solitamente essiccati prima, ma possono essere usati freschi.

Mentre più spesso utilizzati per la camomilla , i fiori possono anche fare sciroppi o altri infusi per prodotti da forno, frullati o dessert.

SOMMARIO

I fiori di camomilla sono ampiamente usati in medicina per ridurre l’ansia e migliorare il sonno. Hanno un sapore terroso, leggermente dolce e possono essere usati per fare il tè o altri infusi.

Sintesi

Anche se potresti essere abituato a vedere i fiori solo come decorazioni, puoi aggiungerne molti alla tua dieta per un tocco di colore e consistenza.

Inoltre, molti fiori commestibili sono nutrienti e contengono potenti antiossidanti e composti antinfiammatori che possono sostenere la tua salute .


Ti potrebbe interessare anche...